Coordinamento Donne Lavoro Cultura

CENTRO
di DOCUMENTAZIONE
delle DONNE

L'attività del Centro è rivolta alla raccolta, conservazione e diffusione della produzione culturale e politica del movimento delle donne, soprattutto dagli anni '60 ad oggi.
La necessitÓ di una memoria, di una traccia evidente e riconoscibile dei percorsi delle donne è volta a superare la cesura e la censura storica che non ha permesso la trasmissione delle esperienze femminili tra una generazione e l'altra, se non in modi tortuosi, nascosti e sotterranei, quindi non fruibili, non visibili, privi di valore storico e sociale.

Al Centro sono depositati Fondi documentari di Associazioni di donne e di singole donne attive nel femminismo genovese.
I Fondi vengono riordinati e dotati di schede storico/biografiche, secondo il metodo archivistico, perché è importante descrivere il soggetto produttore della documentazione.
Nello stesso tempo, poiché ci interessa anche favorire la conoscenza dei temi e dei contenuti, i singoli documenti vengono poi catalogati informaticamente con il programma bibliografico ISIS/LILITH, e confluiscono nella Base/Dati, visibile in Internet, LILITH, ricca a tutt'oggi di 17.000 records, e ultimamente in CD-Rom consultabile nel Centro di Documentazione.
Attualmente dei circa 5000 tra libri, riviste, fascicoli, volantini, manifesti ecc., circa 500 sono stati descritti e trasmessi alla Base/Dati.
Il programma Lilith permette un accesso plurimo alla documentazione, utilizzando una molteplicità di chiavi di ricerca, tra cui anche il Thesaurus di genere Linguaggiodonna; permette inoltre la stampa di ricerche bibliografiche e cataloghi.

In considerazione delle caratteristiche storiche del neofemminismo, la raccolta della memoria si avvale anche della memoria orale, raccogliendo attraverso interviste la testimonianza delle singole donne protagoniste; si va costituendo un Archivio sonoro di audioregistrazioni, che comprende anche alcune registrazioni di dibattiti, trasmissioni radiofoniche ecc.

Le donne che prestano attività (volontaria, come tutta l'attività del Coordinamento) al Centro sono impegnate in un costante processo di autoformazione e ricerca sui problemi biblioteconomici e archivistici, con l'aiuto di esperte, e collaborano con i Centri analoghi della Rete Lilith, per lo sviluppo nazionale e transnazionale della Rete di Archivi e Biblioteche delle donne

Il Centro fornisce consulenza e servizio di fotocopie; è aperto al pubblico su appuntamento telefonico (tel./fax 010/2473245 e-mail: cdlc@libero.it
oppure cdlc@women.it
).



PER TORNARE ALLA HOMEPAGE