Genova, ottobre 2002

Incontri a Genova

Donne

Migranti E Native

L’iniziativa del Coordinamento Donne Lavoro Cultura parte dal riconoscimento che alcuni eventi, quali la globalizzazione, l’immigrazione, il rischio continuo di guerre, definite preventive o ingerenze umanitarie, chiedono al pensiero femminile lo sforzo di attraversare questi fatti con lo strumento delle nostre pratiche, la relazione politica tra donne e la forza delle nostre elaborazioni, critica al soggetto unico.

ABBIAMO

Il desiderio di affermare nei commerci sociali che un mondo diverso è possibile, attraverso relazioni che mettano in circolo lo scambio di esperienze per promuovere azioni solidali, rivendicare diritti uguali, per native e immigrate. Costruire la conoscenza attraverso il confronto per uscire da un concetto di falsa integrazione, che vede vivere le comunità in mondi paralleli, vicini, che non si toccano mai.

Per associazione penso al bel film francese “Train de vie”, sulla persecuzione razziale, dove ebrei e gitani, popoli braccati dal nazismo, superano le loro prevenzioni quando smettono di gareggiare tra di loro attraverso le ideologie politico-religiose. Organizzano una festa dove si scambiano: cibo, musica, danza, amore.

Con l’augurio che possa accadere questo a Genova tra le nostre comunità, propongo un percorso di dieci incontri, uno ogni quindici giorni, due al mese, per arrivare a costruire una grande festa, con varie iniziative culturali, come la presentazione di spettacoli di: danza, canto, recitazione, nella settimana dal tre all’otto marzo 2003, festa internazionale delle donne.

Loredana De Paoli

Le donne interessate a partecipare all’iniziativa possono telefonare a Loredana, tel. (casa) : 010461442; (ufficio) 010 5574730; cell. 340 84 92 365.


Torna alla Homepage