Giovanna

giovanna in formato jpg

giovanna in formato jpg

Giovanna Grignaffini è nata a Fontanellato (PR) nel 1949. Si è laureata in Filosofia all’Università di Bologna.

Ha insegnato per molti anni presso il corso di laurea DAMS dell’Università di Bologna, occupandosi di problemi dei media e, in particolare, di storia e teoria del cinema. Ha pubblicato numerosi articoli e saggi su riviste e volumi collettivi, tenuto conferenze e partecipato a programmi di ricerca in Italia e in Francia. Ha curato e scritto diversi libri, tra cui: Renè Clair, La Nuova Italia, Sequenza segreta. Le donne e il cinema, Feltrinelli; Sapere e teorie del cinema, Clueb; La pelle e l’anima. Intorno alla Nouvelle vague, La Casa Usher; Signore e signori: il cinematografo. La nascita del cinema e il suo mito, Marsilio; La scena madre. Scritti sul cinema, Bup.

Dal 1994 al 2006 è stata parlamentare e ha fatto parte della Commissione Cultura della Camera dei Deputati, oltre che della Commissione Bicamerale di Vigilanza Rai.

Già Presidente dell’Associazione di donne Orlando (Bologna) nel periodo (…) ne fa tutt’ora parte.
attualmente vive tra Roma e Bologna.

Articoli:

* Spazio pubblico e sistema dei media
Con tutta la costellazione di parole a esse connesse: movimento, connessioni, traiettorie, sistemi passanti, rete, enciclopedia. Quell’enciclopedia vivente che tutti noi siamo. E che trascina inevitabilmente con sé la caduta non solo dell’idea di un soggetto universale e astratto, ma anche dell’idea di un soggetto unitario, permanente e dominante. Fine delle grandi narrazioni e della loro capacità di tenuta del soggetto. “Rinuncia al self — dice Calvino — per dare voce a chi non ce l’ha: gli altri, gli animali, la natura”. Si tratta di un guadagno o di una perdita?