Elda

Fonte “Società Italiana per lo studio della storia contemporanea” SISSC

Elda Guerra

Elda Guerra

Elda Guerra nata nel 1949, si è laureata nel 1974 presso l’Università degli Studi di Bologna in Lettere moderne indirizzo storico, con una tesi sulla società italiana post-unitaria nel dibattito storiografico nel dopoguerra. Successivamente ha svolto seminari sulla storia economica italiana presso l’insegnamento di Storia delle dottrine economiche della facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna. Ha collaborato con il Comune di Bologna per l’organizzazione di corsi di aggiornamento degli insegnanti dell’area economica e sociale nell’ambito dei corsi “150 ore” ed è stata dal 1977 al 1979 responsabile del settore “Scuola e mercato del lavoro” della Federazione CGIL-CISL-UIL. In questo ambito ha curato particolarmente i corsi monografici per lavoratori e lavoratrici svoltosi presso l’Università degli Studi Bologna, avviando fra l’altro i primi corsi rivolti alle donne. Dal 1980 al 1981 è stata responsabile del Coordinamento femminile della CGIL Emilia Romagna. Vincitrice di concorso per le scuole superiori, ha insegnato dall’anno scolastico 1985-86 all’anno scolastico 1991-92 Italiano e Storia presso l’Itis “O. Belluzzi”, sede di S. Giovanni in Persiceto. Dall’anno scolastico 1992-93 è comandata presso il Laboratorio Nazionale di Didattica della Storia che opera all’interno della rete degli Istituti storici della Resistenza e dell’età contemporanea. In questo ambito ha coordinato gruppi di lavoro nazionali e regionali, ha promosso corsi di aggiornamento per insegnanti sulla storia del novecento, è intervenuta in seminari e convegni, ha svolto attività di ricerca. In particolare ha curato, in collaborazione con il Dipartimento di Discipline Storiche dell’Università di Bologna, la ricerca sui percorsi formativi degli insegnanti di storia tra soggettività ed istituzioni ed ha fatto parte del coordinamento scientifico della ricerca su “Individualità e popolazioni giovanili: valori tracciati cornici”, promossa dal Landis e dal Centro di Documentazione delle Donne di Bologna con il contributo del Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Cinquantennale della Resistenza e della Guerra di Liberazione. Ha inoltre coordinato la ricerca promossa in collaborazione con il Comune di Faenza su “Giovani e dimensione europea della cittadinanza”. Attualmente è impegnata in un lavoro di ricerca, raccolta di fonti e materiali per lo studio del passaggio tra gli anni ‘60 e ‘70 del Novecento con particolare attenzione alla storia di genere, finalizzato alla produzione di specifici percorsi didattici su questo tema e fa parte del coordinamento della ricerca “Memoria e insegnamento della storia contemporanea” prevista dalla convenzione tra Ministero della Pubblica Istruzione, Insmli e Landis. Studiosa della storia della soggettività e dei movimenti politici delle donne, è stata tra le coordinatrici scientifiche della ricerca “Resistenza e ‘passione’ politica delle donne in Emilia Romagna, promossa dal Comitato Regionale per le Celebrazioni del 50° anniversario della Resistenza e dell’ “Archivio della memoria delle donne” in via di realizzazione presso il Dipartimento di Discipline Storiche dell’Università di Bologna. Ha partecipato alla ricerca regionale promossa dall’Istituto “F. Parri” e dall’ Istituto “Gramsci”, su “La fondazione della Repubblica. Modelli e immaginario repubblicani in Emilia Romagna negli anni della Costituente (1943-1949)” , coordinando la parte dedicata ai modelli della cittadinanza femminile. Nell’ambito della sua attività di ricerca è intervenuta all’ ottava e alla nona Conferenza Internazionale di “Oral History”con le seguenti relazioni: The history of feminism and Women’s history: some questions raised by a research on the women’s movement in Emilia Romagna in the 1970’s, VIII International Oral History Conference, Siena-Lucca, febbraio, 1993 Between generations: some methodological aspects in communicating women’s historical experience, IX International Oral History Conference, “How communicating experience”, Goteborg, 13th-16th June, 1996 Attualmente collabora con il Dipartimento di Discipline storiche dell’Università di Bologna, svolgendo presso l’insegnamento di Storia Contemporanea della Facoltà di Lettere e Filosofia, seminari sulla storia delle donne in età contemporanea. E’ tra le fondatrici del Centro di Documentazione delle Donne di Bologna ed è socia fin dalla sua nascita dell’”Associazione Orlando”. In questo ambito ha curato la ricerca sulla storia del movimento delle donne in Emilia Romagna contribuendo alla costruzione dell’Archivio della Biblioteca/Centro. E’ stata responsabile del progetto “Biblioteca Nazionale” ed ha promosso e coordinato il progetto NOW rivolto a donne disoccupate o in cerca di prima occupazione per la formazione di “Assistenti di biblioteca con una specifica competenza di genere.” Attualmente fa parte della Presidenza collegiale dell’ “Associazione Orlando”ed è responsabile del settore ricerca. Si è occupata della formazione rivolta alle donne ed ha fatto parte dal 1985 al 1989 del gruppo di ricerca “Formazione donna” presso l ‘Istituto psico- pedagogico regionale per l’apprendimento. Successivamente ha collaborato con enti pubblici e privati per la progettazione e lo svolgimento di corsi di formazione professionale curando in particolare gli approcci metodologici e e la parte di formazione storica. Ha svolto numerosi corsi di storia delle donne collaborando, tra l’altro, con L’Università per la terza età “Primo Levi” di Bologna. Tra le socie fondatrici della Società Italiana delle Storiche ne è stata Vicepresidente per il periodo 1997-1999.

PUBBLICAZIONI

Per una storia delle 150 ore in Emilia Romagna, in Famiglia operaia, mutamenti culturali, 150 ore, Bologna, Il Mulino, 1982 (Con Guido Candela, Maura Palazzi, Enzo Schiavina), Sapere storico-sociale e programmazione didattica, Bologna, Il Mulino, 1982 Dentro ed oltre un mestiere. Un commento alla lettera di una professoressa, in “Reti”, n. 6, 1988 Uguaglianza e differenza. Modelli per interpretare il presente e immaginare il futuro, in “Lavoro, lavori”, “Quaderni di Reti”, n. 1, 1988 (con Nadia Baiesi e Simonetta Corradini), ‘Fare storia’ alla Coop, in “I Viaggi di Erodoto”, n.10, 1990 Soggettività individuale e storie di gruppi: una ricostruzione attraverso la memoria, in Centro di Documentazione delle Donne ( a cura di ), Il movimento delle donne in Emilia Romagna, Bologna, Edizioni Analisi, 1990 (con Adele Pesce), Lavoro e differenza sessuale, in “Inchiesta”, n.94, 1991 Il femminismo italiano degli anni ‘70, in Dianella Gagliani e Mariuccia Salvati ( a cura di), La sfera pubblica femminile, “Quaderni di discipline storiche”, Bologna Clueb, 1992 Istituti e trasmissione dell’esperienza resistenziale, in “Italia Contemporanea”, n.197, 1994 Soggettività e immagine della storia, in Elda Guerra e Ivo Mattozzi ( a cura di), Insegnanti di storia, “Quaderni di Discipline Storiche”, Bologna, Clueb, 1994 (con Dianella Gagliani, Laura Mariani e Fiorenza Tarozzi) Donne della Resistenza. Una ricerca in corso, in “Italia Contemporanea”, n.200, 1995 (con Patrizia Dogliani e Elena Lorenzini), Il monumento come documento, in Orlando Piraccini, Giovanni Serpe, Alessandro Sibilia, La Premiata Resistenza, Bologna, Grafis, 1995 L’esperienza delle donne dell’Emilia Romagna nella guerra e nella Resistenza: appunti per un bilancio storiografico, in Delfina Tromboni ( a cura di), Donne contro. Protagonismo delle donne e soggettività femminile ra guerra, fascismo e Resistenza, “Fonti e documenti per la storia locale”, Ferrara, 1996 (con Dianella Gagliani, Laura Mariani e Fiorenza Tarozzi), Il racconto della Resistenza femminile. Trazione e ricerca, in Pier Paolo D’Attorre e Maurizio Ridolfi ( a cura di ), Ravenna e la Padania dalla Resistenza alla repubblica, Ravenna, Longo editore, 1996 Rilevanze, selezione dei contenuti e storia delle donne, in Flavia Marostica ( a cura di ) Apprendimento e cultura storica, “Materiali per l’aggiornamento, Bologna, 1997 Rappresentazione del femminile e forme di comunicazione delle donne nel sindacato, in Luigi Ganapini e Giovanna Ginex, Cipputi communication. Modelli di comunicazione nel movimento operaio e sindacale lombardo, Milano, Mazzotta, 1997 Una presenza attiva sulla scena pubblica: voci e scritti di donne tra ottocento e novecento. Un percorso di ricerca, in Maurizio Ridolfi (a cura di), La Romagna del Novecento. Un’introduzione alla storia locale, Cesena, Editrice il Pontevecchio, 1997 Interpreti del loro tempo. Ragazzi e ragazze tra scena quotidiana e rappresentazione della storia, Bologna, Clueb, 1997 (cura con Nadia Baiesi) (con Nadia Baiesi eAnna Grattarola), Il teatro della storia: dalla rappresentazione soggettiva alle domande per un insegnamento possibile, in Interpreti del loro tempo. Ragazzi e ragazze tra scena quotidiana e rappresentazione della storia, cit. (con Nadia Baiesi), La rappresentazione della Resistenza tra rifiuto della guerra e nostalgia dell’azione, in Interpreti del loro tempo. Ragazzi e ragazze tra scena quotidiana e rappresentazione della storia, cit. Insegnamento del Novecento e storia delle donne: una discussione aperta, in L. Casali, D. Gagliani, M. Salvati, Donne reali, donne immaginate, “Storia e problemi contemporanei”, n.20. a X. 1997 Il contemporaneo nella percezione degli studenti, in L’idea di contemporaneità e la trasmissione storica “L’Annale Irsifar, 1997”, Roma, Carocci, 1998 Memory and representation of fascim in women’s autobiographical narratives, in R. Bosworth – P. Dogliani (eds.), The Italian fascism: history, memory and representation, London, MacMillan, 1998. (con Fiorenza Tarozzi), Colorare la patria. Tricolore e formazione della coscienza nazionale: una prima indagine questionario sulle forme dell’immaginario giovanile, in F. Tarozzi – G. Vecchio ( a cura di ), Gli italiani e il tricolore. Patriottismo, identità nazionali e fratture sociali lungo due secoli di storia, Bologna, Il Mulino,1999 Modelli sociali di genere e cittadinanza politica in M. Salvati (a cura di), La fondazione della Repubblica. Modelli e immaginario repubblicano in Emilia Romagna negli anni della Costituente, Milano, F. Angeli, 1999.