Le origini del Centro

Il Centro Interdipartimentale di Women’s Studies "Milly Villa" prende il via inizialmente da una scelta personale. Nasce cioè dal desiderio di una delle sue fondatrici di ricordare la madre, utilizzando una parte dell'eredità ricevuta per creare un ‘luogo di donne’.

Questo desiderio iniziale, attraverso un percorso di elaborazione teorica e di impegno concreto tra donne appartenenti ad esperienze diverse dentro e fuori dell’istituzione universitaria ha portato alla costruzione di uno spazio comune di riflessione e di ricerca, trasformando un gesto profondamente privato in uno strumento collettivo di lavoro.

In particolare questo percorso è stato il frutto del confronto tra docenti dell’Università della Calabria appartenenti a diverse aree disciplinari in collaborazione con il Centro di documentazione e Biblioteca delle Donne "Nosside" e con l’Associazione Internazionale delle Donne per la Comunicazione, MEDiterranean MEDIA.

L’Associazione ‘Nosside’ dal 1987 ha una convenzione con la Regione Calabria e con l’Università della Calabria, e costituisce un terreno di incontro e di scambio tra donne interne ed esterne all’istituzione universitaria; ha messo a punto la Biblioteca e Centro di documentazione Regionale delle donne (con fondi della Regione Calabria) situata presso il dipartimento di Filosofia. Pubblica la Rivista di Scrittura Femminile ‘Quaderni di Nosside’.

MEDiterranean MEDIA è un’associazione internazionale, che ha costruito una rete di collegamento tra donne del Mediterraneo. Pubblica una rivista in duplice lingua (italiano e inglese), ‘Mediterranean Review’, ha una propria struttura per l’editoria e fornisce consulenze per la messa a punto di progetti europei. Recentemente ha sottoscritto un Protocollo d’intesa con il Dipartimento di Sociologia e di Scienza Politica dell’Università della Calabria.

 

Women’s Studies